Image by DanGuinski is licensed under CC BY-NC-SA 2.0
Image by DanGuinski is licensed under CC BY-NC-SA 2.0

Cinema

Chiunque abbia mai avuto il privilegio di dirigere un film sa anche che, sebbene possa essere come provare a scrivere Guerra e Pace sopra ad un autoscontro in un parco dei divertimenti, quando finalmente ci si riesce, non ci sono molte gioie nella vita che possono eguagliare la sensazione”.
– Stanley Kubrick

 

Il cinema è il bacio che riscatta dal sonno eterno.
Il suo potere salvifico è linfa vitale per coloro che colgono, nelle sue molteplici espressioni, sfumature semantiche e simboliche.

Il cinema è passione, desiderio e attesa trepidante.
È un sentimento struggente, del quale si diviene parte, e dal quale non ci si vuol più separare; è un cuore pulsante, una seconda pelle, è la magia sensibile che risveglia lanima.

Il cinema è osservazione, riflessione e condivisione.
Come ogni altra forma darte, richiede tecnica, abilità e ricerca continua; è paziente crescita intellettuale ed emotiva; nellancestrale bisogno di ascoltare e raccontare storie è osmosi di pensiero.

Il cinema è singolarità, universalità e trascendenza.
È simultanea espressione di momenti unici e totali; è lessenza trascesa della complessità e della compiutezza della vita.

Il cinema è sogno lucido e ricordo indelebile.
È indagine visionaria, talvolta scioccante, del reale nellirreale, del possibile nellimpossibile; è la ricerca della verità, in ogni suo metamorfico aspetto, sia esso incredibile, gioioso, drammatico o inquietante.

Il cinema è per noi unesperienza estetica senza fine e siamo felici di esperirla insieme.

On Top

Articoli recenti

barry-lyndon-copertina

Barry Lyndon. Il Settecento e oltre

I film di Stanley Kubrick sono sempre fonte di dibattito. “Barry Lyndon” (1975) è stato forse il più apprezzato dalla critica e il meno amato dal pubblico, che spesso continua a ritenerlo noioso. Indipendentemente dai gusti personali, nessuno può negare l’assoluta perfezione tecnica e formale della pellicola, nella quale sono celate tematiche e riflessioni di grande profondità.

bronson-fama-violenza-e-arte_tom-hardy_2

Bronson. Fama, violenza e arte

Cinema d’avanguardia. Sebbene rigorosamente allocato nei primi decenni del XX secolo, come diretta emanazione delle cinque principali correnti artistiche di quel periodo, ovvero Espressionismo, Cubismo, Astrattismo, Dadaismo e Surrealismo, questa forma d’arte cinematografica ha lasciato una profonda eredità, che a volte riemerge in opere di difficile comprensione e un po’ scioccanti.

rear-window-set_james-stewart_grace-kelly_alfred-hitchcock

La finestra sul cortile. Un’analisi a quattro livelli

Non è così difficile riconoscere un capolavoro: elementi tecnici impeccabili, sceneggiatura senza intoppi, interpreti all’altezza e significati profondi, tali da consentire al film di imporsi nel proprio genere e, al contempo, di andare oltre.

Inferno-420

Inferno. Frammenti di Morte

La dimensione epica di un film si riconosce quasi sempre dall’incipit, quando ci trasmette quel senso di potenza in grado di trascendere la realtà.

Assassinio di Pat, "Suspiria" (1977), Dario Argento

Suspiria. Un percorso tra sogno e realtà

“Suspiria” è un film per tutti. Non stiamo parlando di censura, quella è giusto che ci sia. Diciamo che è un film che tutti possono capire.

In evidenza

I più popolari

barry-lyndon-copertina

Barry Lyndon. Il Settecento e oltre

I film di Stanley Kubrick sono sempre fonte di dibattito. “Barry Lyndon” (1975) è stato forse il più apprezzato dalla critica e il meno amato dal pubblico, che spesso continua a ritenerlo noioso. Indipendentemente dai gusti personali, nessuno può negare l’assoluta perfezione tecnica e formale della pellicola, nella quale sono celate tematiche e riflessioni di grande profondità.

Inferno-420

Inferno. Frammenti di Morte

La dimensione epica di un film si riconosce quasi sempre dall’incipit, quando ci trasmette quel senso di potenza in grado di trascendere la realtà.

Skip to content